La Tradizione Essena…

La Tradizione Essena…

les-mains.jpg 

Le nostre azioni concrete

 

“Si riconosce un albero ai propri frutti”, dice la saggezza Essena.

Ciò significa che un uomo si conosce e si definisce nei confronti degli atti che compie nella sua vita. Poiché un uomo può avere i più bei pensieri e le più belle intenzioni del mondo, ma se non li conduce verso una realizzazione concreta, a che cosa avrà dedicato la sua vita? A nutrire sogni? Illusioni?

 

Noi, Esseni, vogliamo dare un corpo concreto all'insegnamento della nostra Tradizione, vogliamo condurre tutte le nostre idee e le nostre visioni in un piano concreto, in un'applicazione concreta e quotidiana, per il bene di tutti gli esseri.

È una sfida che raccogliamo ogni giorno attraverso numerose azioni.

Gli Esseni sono sempre stati chiamati i terapeuti. Allora vogliamo fare onore a questa denominazione fino dentro la realtà dei nostri atti. E vogliamo prenderci cura: cura della Natura vivente, cura della Saggezza, cura del Sacro, cura del Divino, cura gli uni degli altri, cura delle nostre Atmosfere sottili, cura della Pace e di tutte le virtù che rendono bella la vita.

Anche voi, potete sostenere le nostre azioni e diventare attori di una nuova qualità della vita.

 

La Fondazione Essenia

 

Per dare un corpo ai loro principi di vita e dare un organismo per trasportarli e condividerli con il più grande numero, gli Esseni contemporanei, sotto l'impulso di Olivier Manitara, hanno creato nel 2005 la Fondazione Essenia - la cui sede è situata nel Villagio Esseno di Cookshire, in Québec.

 

 engagement-nature.jpg

 

Un impegno per una nuova ecologia dell’uomo e della Natura.

La Fondazione Essenia è un'opera di beneficenza internazionale, senza scopo lucrativo, e riconosciuta dal governo canadese. Si prefigge di:

 

• promuovere una nuova ecologia dell'Uomo e della Natura

• prendersi cura del bene comune e della vita in tutte le sue manifestazioni

• mantenere i tesori della Natura

• coltivare, proteggere e diffondere la Saggezza Essena

• promuovere la qualità della vita Essena attraverso il mondo.

 

La Fondazione Essenia si è costituita attorno ai valori forti del rispetto della Vita e del Sacro. Desidera rafforzare questi valori attraverso azioni concrete per il bene di tutti.

 

Creata nel 2005, la Fondazione Essenia ha immediatamente investito la sua energia e le sue convinzioni per portare a termine la sua prima campagna di levata di fondi.

Dopo 2 anni di ricerche, in ottobre 2007, i primi risultati si sono concretizzati con l'acquisizione in Québec del Villagio Esseno di Cookshire Eaton, nei cantoni dell'Est.

Questa terra segna il primo passo verso la concretizzazione dei nostri progetti, e l'attuazione vera e pratica di una nuova qualità della vita. Soltanto le nostre idee prendono vita e diventano atti che fruttano al più grande numero!

 

In aprile 2008, di fronte all'entusiasmo suscitato dalle idee innovatrici e le realizzazioni della Fondazione Essenia, l'antenna Essenia Europa fu creata in Svizzera per approfondire e rafforzare quest'opera sul territorio europeo. Oggi, le antenne regionali o nazionali della Fondazione Essenia si moltiplicano e mobilitano ogni giorno sempre più buone volontà.

 

Anche voi, destate ai vostri talenti ed ai tesori che offriamo la natura.

Ridiamo del senso alla nostra vita! Siamo attivi! Creiamo insieme il futuro che desideriamo offrire ai nostri figli.

 

Proteggere i ‘primi popoli’

Chi sono i ‘primi popoli’?

I popoli detti “primi” fanno parte delle radici dell'albero dell'umanità. Questi popoli vivevano sulla Terra ben prima dello sviluppo della nostra civilizzazione attuale e si nominano: gli indigeni, gli indiani dell’America, gli indiani Kogi, ecc.

 

Vicinissimi alla Madre Terra, possiedono la scienza della vita semplice e bella, in armonia con i vari regni della natura. Questi primi popoli primi valutano il grado d'evoluzione dell'essere umano non rispetto alle sue prestazioni tecnologiche, ma in funzione della sua capacità di manifestare le virtù del Bene. Ai loro occhi, quest'ultimi rendono l'uomo valoroso e testimoniano la vita del suo cuore.

Così, il coraggio, il senso del rispetto, la bontà, l'intelligenza, la saggezza, la dirittura, l'onestà… costituiscono qualità indispensabili da acquisire per diventare un uomo degno e vero.

 

Di conseguenza, si capisce facilmente che gli ultimi indigeni dell'Australia si siano nominati tra loro “gli esseri umani” - il che lascia così intendere che i popoli industrializzati non sono degni di essere definiti in quanti “uomini”.

È interessante constatare che una delle maggiori qualità di questo popolo meraviglioso è la sua volontà di lavorare per il bene di tutti gli esseri, all'immagine degli Esseni.

 

Gli Esseni: un ‘primo popolo’

Ergendosi contro tutte le derive della civilizzazione tecnologica, rimasti fedeli alle leggi della natura, al rispetto della Madre Terra ed alle virtù, oggi - all'immagine degli indigeni dell'Australia - gli Esseni sono un primo popolo. I loro discendenti sono dispersi in tutte le nazioni e cercano oggi di radunarsi per vivere secondo le loro convinzioni e le loro scelte. Il legame che li collega non è quello del sangue, ma quello del cuore. È un filo di Luce che supera tutte le frontiere e tutte le epoche ed esiste oltre ai colori di pelle. Come gli indiani dell’America, gli Esseni rivendicano semplicemente il diritto di esistere e di possedere le loro terre, il loro modo di vivere e di pensare. Con ciò, chiedono semplicemente di conservare la loro libertà individuale.

Non giudicano né condannano il mondo attuale, di cui comprendono la complessità e le sfide, ma desiderano in cambio un rispetto reciproco ed un riconoscimento, cioè molto semplicemente il diritto di esistere.

I ‘primi popoli’ minacciati…

Se guardiamo verso il passato, occorre constatare che l'acquisizione dei territori e delle conoscenze si è molto spesso svolta nella violenza e la guerra, sotto copertura di giustificazioni religiose. A questo proposito, possiamo ricordare la storia edificante degli Stati Uniti, delle crociate diverse dal mondo, scorso e presenti. Benché oggigiorno, questo termine di “crociata” non è più usato, non è questo modo di appropriarsi delle terre e sottomettere popoli e culture che sia comunque così diffuso?

I biglietti di banca, le leve economiche, le invasioni culturali ed ideologiche o l'utilizzo deviato delle leggi, non sono spesso delle alternative ai cannoni di una volta?

Davanti a questi fatti, l'attualità ci mostra che i primi popoli sono realmente minacciati - come lo sono alcuni modi di vita, alcune idee, e molte specie vegetali o animali - dall'invasione di una civilizzazione che vuole conquistare il mondo intero.

E con loro, sono tutta una cultura, tutta una visione della vita e tutto un ‘modo di essere al mondo’ che stanno sul punto di estinguersi.

Tuttavia, sarà il caso che il fatto che un popolo di uomini scompaia ci lascerà così insensibili come davanti all'estinzione di una razza animale o vegetale?

Attualmente, gli Esseni constatano che la Luce e la bellezza delle differenze che esistono naturalmente tra gli esseri stanno gradualmente scomparendo e lasciando la Terra. Un'uniformità insipida si sta installando giorno dopo giorno nella nostra società, servendosi dalla paura suscitata da tutto ciò che è fuori-norma. Allora la sinfonia del mondo si trasforma in una voce unica, che cancella tutte le altre e il quadro dell'esistenza si riveste di un solo colore, che di conseguenza elimina il principio stesso dell'armonia.

La salvaguardia della ricchezza culturale e del diritto alla differenza

Divanti a questa constatazione, gli Esseni hanno iniziato ad impegnarsi presso i primi popoli del pianeta, per fornire loro un sostegno ed una protezione.

 

• Uno dei punti significativi di questo passo è stato la realizzazione, nel 2008, di un'alleanza tra la Nazione Essena ed il popolo degli indiani dell’America, rappresentato da una delle sue ambasciatrici in Québec. Questo patto è stato concluso sulle terre del Villaggio Esseno di Cookshire, in Québec. Forti di quest'esperienza, gli Esseni sono oramai determinati a continuare in questo senso, incontrando a rappresentanti di tutti i primi popoli della Terra. Fino ad oggi, tre Villaggi Esseni sono stati creati in 3 paesi diversi che sono: Francia, Québec, Gabon. Questi Villaggi fanno da oasi culturali e politiche e sono un modo di mantenere dei luoghi alternativi sul nostro pianeta. Sono l'inizio di tutta una serie di villaggi che dovrebbero fiorire sul pianeta nei prossimi anni e decenni.

Lo scopo di questi luoghi non è proprio di opporsi alla cultura del loro paese di residenza, bensì di portare una nuova luce, una pace, per salvaguardare uno spazio privilegiato nei quali tutti i regni possano vivere in armonia. Su queste terre, si può praticare quotidianamente la cultura Essena e la costruzione di un nuovo modo di vita – ciò in conformità con le grandi leggi della natura.

 

• Lo sviluppo internazionale della cultura Essena, che include tutti gli insegnamenti autentici della saggezza attraverso il mondo ed attraverso le epoche…

 

Queste diverse azioni fanno parte di un lungo elenco che si allunga ogni mese. Dimostrano che un'altro modo di vivere è possibile se si prende la briga di alzarsi e costruire il mondo nel quale si crede. Tutte le buone volontà sono le benvenute.

 

 ptite-photo-verte.jpg

 

Nella visione Essena del mondo, la sagezza è la chiave per un’altra qualità di vita.

 

Prendersi cura della saggezza

Nella visione Essena del mondo, la saggezza è la chiave per un'altra qualità della vita. Oggi, gli uomini hanno voltato le spalle alla saggezza della natura, alle leggi universali, e reinventano delle leggi  che sono artificiali, lontane da ogni coscienza primordiale e dal rispetto delle specie vive.

 

Anziché giocare all'apprendista stregone a spese degli altri e del pianeta intero, gli Esseni scelgono di voltarsi verso la voce della saggezza di tutti i popoli, cioè il famoso “buon senso popolare”. Poiché rinnegando la saggezza, sarà l'umanità a rovinarsi con le proprie mani…

La Fondazione Essenia opera attivamente per rendere la saggezza dei popoli accessibile al più grande numero. Lontani da qualsiasi filosofia teorica, vogliamo ridare alla saggezza il suo primo posto nella nostra vita quotidiana.

 

Tre organi si occupano di preservare e di diffondere questo patrimonio mondiale della saggezza:

Il fondo di sostegno all'edizione

• L'ordine degli Ierogrammati (o scribi esseni contemporanei)

La biblioteca Essena

 

La biblioteca Essena

La biblioteca Essena mobilita un gran gruppo di volontari, incaricati di raccogliere e di ricostituire l'opera di tutti i grandi pensatori, iniziati e Maestri della saggezza Essena di tutte varie le epoche (da Zoroastro a Paracelso, da Fabre di Olivet a Buddha, ecc.).labibliotheque.gif

La saggezza è universale

Fare prendere coscienza della realtà del patrimonio mondiale della saggezza è una delle priorità della Fondazione Essenia.

La saggezza è universale e si situa oltre alle culture, ai popoli ed alle epoche. Non appartiene ad una sola persona o ad un unico popolo, e non parla soltanto attraverso un solo uomo. In tutte le epoche, la saggezza ha parlato attraverso uomini notevoli, umili e che hanno segnato la loro epoca provando di aprire un nuovo cammino di coscienza per gli uomini. Filosofi, ricercatori, Maestri spiritosi, artisti… Molti hanno consegnato gli stessi messaggi di saggezza. Ma ogni civilizzazione, ogni popolo ha sviluppato le sue culture, correnti di pensieri, le sue filosofie, le sue religioni. La saggezza è stata così spenta, rinchiusa in morse create dagli uomini, nell'avidità e nel potere.

Riconciliare le tradizioni dei popoli

La Fondazione Essenia si lancia in un'opera unica al mondo. Vogliamo fare scomparire queste frontiere che gli uomini hanno creato. Non vogliamo mettere la saggezza in scatole, classificarla in categorie e meno ancora in un museo od in una biblioteca chiusa. È tempo di riconciliare le tradizioni dei popoli attorno alla saggezza universale che li anima.

Ridiamo alla saggezza il primo posto nelle nostre vite, poiché se agiamo con saggezza, allora tutto sarà allora di nuovo nell'equilibrio, nel rispetto reciproco, nell'armonia e la felicità.

Raccogliere i testi ed opere di saggezza

La biblioteca Essena si è dato per obiettivo di raccogliere le opere dei Maestri e delle guide delle diverse correnti internazionali della saggezza Essena, così come qualsiasi documento e/o lavoro afferente e ciò, su qualsiasi mezzo possa essere.

Essenia Europa preparerà in seguito, in collaborazione con la Scuola degli Ierogrammati ed il fondo di sostegno all'edizione, numerosi progetti di edizione. Così desideriamo rendere questa saggezza accessibile al più grande numero, diffondendo in tutto il mondo dette le opere di tutti i pensatori della tradizione primordiale universale dei popoli.

Un gruppo internazionale di volontari

Il ricorso alle tecnologie nuove ed alle competenze aumentate necessitano, per la realizzazione di quest'opera, molte risorse finanziarie e persone di buona volontà.

I doni di materiale informatico, scanner e software di riconoscimento digitale e tutto il materiale indispensabile di biblioteca sono mezzi preziosi.

Traduttori in tutte le lingue, professionisti del web e della risorsa documentaria desiderosi di contribuire a questo progetto sono anche i benvenuti.

 

L'ordine degli Ierogrammati

All'inizio dell'anno 2008, Olivier Manitara iniziò un nuovo programma di azione per la protezione e la diffusione della saggezza Essena nel mondo creando il cerchio degli Ierogrammati - evento significativo che non era esistito fin dall'epoca dell'alto Egitto.

Gli Ierogrammati sono gli scribi Esseni contemporanei

Dedicano il loro tempo alla salvaguardia e la trasmissione dell'insegnamento Esseno. Raccolgono le parole, gli scritti, i disegni pedagogici, i movimenti meditativi, i canti, le danze, le cerimonie, i bordi incoronati trasmessi da Olivier Manitara così come codesti trasmessi prima di lui dai grandi Maestri della tradizione Essena.

Tutto viene identificato, definito, archiviato, classificato, organizzato e reso accessibile e disponibile attraverso diversi sostegni pedagogici: sterline, opuscoli, lettere, libri di insegnamenti, siti Internet, CD audio, videi… L'obiettivo è di far conoscere al più grande numero le basi essenziali della saggezza Essena per un'istruzione autentica dell'uomo ed un nuovo modo di essere al mondo e che sia portatore di un altro futuro per l'umanità e la rintana.

Gli Ierogrammati Esseni sono anche i giornalisti e cronisti della nazione Essena. Giorno dopo giorno, scrivono i fatti e le opere del popolo Esseno e fanno conoscere i loro progetti per un futuro sano ed armonioso, nel rispetto della natura e dell'insegnamento della saggezza eterna… Trasmettono un altro sguardo sul mondo, vogliono dare a ciascuno i mezzi perché sia possibile sviluppare il discernimento giusto per poi scegliere il proprio cammino di vita.

Un po' di storia: gli Ierogrammati in Egitto

Nell'Egitto antico, gli Ierogrammati costituivano l'ordine dei custodi delle arti e delle lettere.

Letteralmente, “ierogrammata” significa ‘custode delle scritture incoronate’ (del greco: gramma = scrittura e iero = sacro), cioè del patrimonio mondiale della saggezza in tutti i popoli. La saggezza è il bene comune di tutti i popoli. In Egitto, era vivificata e portata in modo ciclico dalla stirpe dei Faraoni; questi ultimi furono i rappresentanti degli Dei sulla Terra durante parecchie migliaia di anni. Quindi, quando l'Egitto ha oscillato nell'idolatria e che faraone è diventato un usurpatore del potere divino ed un dittatore, Mosè (che era il successore legittimo di Faraone) ed gli Ierogrammati decisero di lasciare l'Egitto e di portarsi via con loro il patrimonio della saggezza, che fin allora era stato gelosamente conservato nel segreto dei templi. Furono accompagnati da tutti coloro che vollero restare fedeli all’antica tradizione.

Così, tutte le civilizzazioni dei popoli sono state generate da rappresentanti autentici della saggezza eterna, le sole guide legittime per l'umanità e la rintanano. Fra loro appaiono degli esseri fuori del comune tali Rama, Krishna, Zoroastro, Mosè, Buddha, Gesù, Lao Tseu… Questi stessi esseri sono venuti regolarmente a portare un nuovo impulso per l'evoluzione della coscienza globale dell'umanità. Ma sistematicamente, la loro aura di potenza e di saggezza ha suscitato l'avidità e la cupidigia di uomini e di donne che cercavano un potere ed una gloria personali. Purtroppo, la storia ufficiale elogia soltanto i fatti e gesti di questi grandi tiranni o delle chiese ufficiali. Per quanto riguarda i veri benefattori dell'umanità e della Terra, la storia li ha relegati alla fila di miti e leggende, in tal modo che l'albero dell'umanità ne risulti tagliato dalle sue vere radici, e che essa venga scartata da coloro che la conducono nella buona direzione e gli mostrano il senso della vita, la bellezza e la dimensione del cuore.

Gli Ierogrammati operano per la salvaguardia

del patrimonio mondiale della saggezza

Grazie all'opera degli Ierogrammati, una parte dell'insegnamento delle guide e dei saggi autentici ha potuto arrivare fino a noi e mantenere la testa degli uomini fuori dell'acqua. Così, gli Ierogrammati sono i custodi della saggezza in tutti i popoli. Da sempre hanno circondato i Maestri della saggezza e nell'ombra, hanno gelosamente raccolto le loro parole. Non lo hanno fatto per loro stessi ma allo scopo di far sì che rimangano accessibili a tutti le chiavi della coscienza e dell'evoluzione sana ed armoniosa per l'umanità e la rintanano molto intere. Hanno dedicato la loro vita alla salvaguardia del patrimonio della saggezza per le generazioni future. Così, preservano e coltivano la possibilità di un’altra scelta di vita per l'umanità, un'alternativa alla via senza uscita di un mondo diventato soltanto tecnologico, freddo e meccanico. Tale è stata l'opera degli Ierogrammati dell'Egitto dai primi faraoni fino a noi.

Oggi, un impegno rinnovato per prendersi cura della saggezza

Oggi, gli Ierogrammati sono di nuovo attivi nel quadro delle azioni della Fondazione Essenia. La scuola contemporanea degli Ierogrammati si è costituita più in particolare attorno all'opera della Ronda degli Arcangeli e degli insegnamenti di Olivier Manitara, che porta la saggezza e l'arte di vivere millenaria degli Esseni, in modo completamente adeguato alla nostra epoca. Nel corso del mese di marzo 2009, quasi 70 nuovi Ierogrammati son stati iniziati tanto in Europa che in Québec, per partecipare a quest'opera colossale. Ogni Ierogrammata ha la possibilità di specializzarsi nella redazione di testi, nell'archiviazione, nella traduzione, l'impaginazione, o anche le correzioni e riletture. Ciascuno ha la possibilità, secondo le sue competenze e disponibilità, di impegnarsi in questa opera profondamente umanitaria.

Per ulteriori informazioni:

Consultate il libro (in francese) “Sulle ali dell’immortalità” di Olivier Manitara, pubblicati dalle edizioni Ultima (2008) (capitolo “Hiérogrammates, des scribes  Esséniens”, pagina 230)

***************************************

Il fondo di sostegno all'edizione

Un libro può cambiare un uomo, un uomo può cambiare il mondo.

Gli Esseni si impegna per preservare il patrimonio mondiale della saggezza sostenendo la traduzione, l'edizione e la diffusione in tutto il mondo dei lavori di saggezza Essena e rendendoli accessibili a tutti.

Una constatazione di emergenza

Ogni giorno, la saggezza dei popoli scompare un po'più. Il modo più bello e più sicuro di proteggere quest'insegnamento è di renderlo accessibile a tutti, e diffonderlo in tutte le lingue e tutti i paesi.

Desideriamo operare concretamente sostenendo l'edizione, la traduzione e la diffusione di libri dei grandi padroni e pensatori della tradizione Essena di tutte le epoche e tutti i popoli.

Un progetto d'istruzione autentica

C'è nulla più di bello e più di grande soltanto di permettere ad un essere di far sbocciaresi, svilupparsi, accedere ad una coscienza superiore.

È per questo che la Fondazione Essenia si impegna a raccogliere fondi per sostenere un vasto progetto d'istruzione autentica e d'edizione che favorisce l'emergenza di una coscienza superiore.



Un libro può essere portatore dei più alti valori morali ed umanitari. Un libro può diventare prodotti alimentari per il cuore ed aprire un cammino, ridare speranza, cambiare una vita.

È per condividere valori che li tengono a cuore e che aspiriamo a vedere spargersi in tutto il mondo che la Fondazione Essenia si impegna.

Se pensate che un libro possa aprire una coscienza e cambiare una vita, sostenete un progetto d'istruzione autentica: il fondo di sostegno all'edizione.

I fondi raccolti sono investiti per sostenere l'edizione, la traduzione e la diffusione di testi di saggezza, di risveglio della coscienza, di pace, di benessere.



La Fondazione Essenia gestisce con rigore ed efficacia massima i suoi fondi. La propagazione dei testi e la loro messa a disposizione presso il più ampio pubblico è la nostra esigenza. Un libro è una sementa. È per questo che dobbiamo seminare ciò che porterà un raccolto di felicità e d'apertura tra gli umani. L'istruzione aumenta la luce della conoscenza, rifiuta l'ignoranza, il timore, l'ingiustizia, la guerra.



Il fondo di sostegno all'edizione della Fondazione Essenia ha per missioni di:

• Pubblicare tutti gli insegnamenti della tradizione Essena contemporanea

• In collaborazione con la biblioteca Essena, sostenere l'edizione delle opere

• di Peter Deunov a Mani, Zoroastro,

• Eliphas lévi… •

Sostenere autori contemporanei

• Attribuire aiuti finanziari per la traduzione e la diffusione al più grande numero

• di questi testi, in tutte le lingue e tutti i paesi.

• Distribuire gratuitamente sterline di saggezza nelle biblioteche pubbliche,

• prigioni, ospedali…

 Aiutate al vostro giro a tradurre e diffondere questa saggezza in tutto il mondo. I vostri regali saranno utilizzati per l'edizione di lavori di saggezza. I fondi prestati sono recuperati grazie alle vendite dei libri, e possono così indefinitamente circolare per moltiplicare il risveglio e la coscienza.

L'azione della Fondazione Essenia si estende anche ai posti dove gli uomini sono in emergenza: prigioni ed ospedali. Lavori sono anche offerti gratuitamente alle biblioteche pubbliche.

Aiutate a fare conoscere al più grande numero le azioni di Essenia Europa per il risveglio della coscienza, per un'ecologia viva.

 

 

40 vertici per un etere puro

 

 

 notre-objectif.jpg

40 vertici per un etere puro

Scalare le più alte montagne del mondo secondo una scienza unica, derivata dalla tradizione millenaria Essena. Il nostro obiettivo: purificare e ridurre la nostra atmosfera comune, saturata oggi d'inquinamento elettrico, chimico, magnetico, spiritoso e mentale. L'aumento di alcuni per il maggior benessere di tutti.



Il progetto “40 vertici per un etere puro„ si iscrivono nel passo ecologico ed umanitario della Fondazione Essenia. Questo progetto è sorto in risposta ad un problema più grave che è un pericolo crescente attualmente, per l'umanità e la rintana molto intera: l'inquinamento elettromagnetico.

 

 

L'inquinamento elettromagnetico,

una peste crescente

Molte migliaia di satelliti circondano la terra, che forma una dimensione delle maglie artificiale che satura l'atmosfera del pianeta. Questa saturazione incessantemente crescente è una delle cause principali delle molte malattie nervose ed ormonali che imperversano e non cessano di moltiplicarsi.



Infatti, le onde elettromagnetiche, ormai omnipresenti, agiscono fortemente su noi, che creano disordini nei nostri ingranaggi interni, particolarmente nel nostro sistema nervoso ed ormonale.

Ma ciò non si limita al piano fisico poiché indebolendo così le nostre difese immunitarie, l'inquinamento elettromagnetico altera fortemente il nostro psichismo; è per molto nell'aumento vertiginoso delle molte malattie mentali, del tasso di suicidio, dei disordini emozionali in qualsiasi tipo, senza contare la scomparsa delle specie animali, vegetali e le grandi perturbazioni che questi regni vivi della natura subiscono ogni giorno.



Purtroppo, forza è di constatare che questa peste mondiale non può essere fermata netto poiché è bene troppo avanzato ed il elettromagnetico è la fonte d'energia che alimenta tutti i settori d'attività del nostro mondo moderno e disciplina tutti i nostri mezzi d'esistenza.

Tuttavia, esistono soluzioni che permettono di equilibrare quest'inquinamento diminuendola al massimo.

Nella primavera del 2008, conformemente alla loro reputazione mondiale di terapeuti, Gli Esseni si è alzato ed ha deciso di attuare il loro "know-how" ecologico millenario attraverso il progetto: “40 vertici per un etere puro„.

Gli Esseni, ecologisti prima dell'ora

Nella loro visione ed il loro modo di essere al mondo, Gli Esseni ha sempre tenuto conto ed integrato dell'esistenza di un mondo superiore, che agisce ovunque al unisson con lui. Così, come i satelliti possiedono le loro antenne di diffusione sulla terra, questo mondo superiore la possiede anche antenne sulla terra: gli alti vertici delle montagne incoronate.

Bene prima che gli uomini pensino di tessere lo schermo di una rete di comunicazione artificiale, le alte montagne - così che i grandi alberi formavano già una vasta rete di comunicazione sottile. Attraverso questa rete telepatica, gli uomini sapevano comunicare tra loro, oltre ai limiti del corpo fisico; i loro pensieri erano vivi e portate dalle correnti luminose che circolano attraverso gli alti vertici ed i grandi alberi.

Gli Esseni come tutti i popoli primi, è i custodi di quest'oggetto d'antiquariato conoscenza e di questa buona educazione in armonia con l'universo, la natura ed i mondi superiori. C'è un'altra dignità per l'uomo che di essere un amico fedele e rispettoso di tutti i regni d'esistenza che lo portano e gli danno la vita in sovrabbondanza. Tale è la base, la base anche di ogni ecologia autentica.

“40 vertici per un etere puro”,

un'alternativa ecologica ed umanitaria

È su questa base profondamente ecologica ed umanitaria che la Fondazione Essenia ha posto il progetto “40 vertici per un etere puro„, vivamente sostenuta da Essenia Europa.

Grazie alla loro alleanza con i mondi superiori, vivificata di secoli in secoli dalla loro tradizione, Gli Esseni contemporanei ha ricevuto la conoscenza ed il "know-how" pratico che permette di contrastare ed equilibrare la peste dell'inquinamento elettromagnetico.

Il progetto consiste dunque nel porre al vertice di 40 montagne incoronate del mondo intero “uno actinolite„, pietra verde alle proprietà uniche al mondo che è stata offerta alla nazione Essena contemporanea dall'arcangelo Raphaël. Dovrà essere circondata, di quattro tourmalines, delle pietre nere di protezione.

Lo actinolite ha la capacità di conservare in memoria tutto e questo è divino, puro ed eterno e di irradiarlo negli eteri sottili. Così, con il suo legame permanente con un mondo superiore, ha la capacità di riattivare la rete di comunicazione sottile della terra. In questo modo, gli uomini degni possono nuovamente comunicare tra loro grazie alle correnti luminose che circolano attraverso gli alti vertici delle montagne ed i grandi alberi. Si tratta là di salvaguardare la dignità dell'uomo e la sua facoltà di comunicare differentemente che con mezzi artificiali di cui è dipendente e tributario. È un'opera di beneficenza, un aiuto autentico umanitario.

Quanto alle tourmaline, con il loro magnetismo potente, hanno la capacità di assorbire un grande numero di onde elettromagnetiche nell'atmosfera; non soltanto quelle emesse dai satelliti ma anche le correnti di pensiero e gli stati di cuore negativi emessi dagli uomini. Il tourmalines sono organi molto attivi nel grande organismo vivo ed intelligente della terra che Gli Esseni e tutti i popoli primi hanno venerato come la madre del mondo. Così facendo, favoriscono l'azione costante dello actinolite ed allo stesso tempo, puliscono e purificano l'atmosfera della terra. È per questo che, devono essere cambiate ogni cinque anni.