40 vertici Etere puro

Azione “40 vertici per un etere puro”

 

 

 

“ Purificare ed alleggerire la nostra atmosfera, oggi satura di inquinamento elettrico, chimico, magnetico, spirituale e mentale. ”

 

Scalare le montagne più alte del mondo, secondo una scienza unica, derivata dalla tradizione millenaria Essena.

Il nostro obiettivo: purificare e ridurre la nostra atmosfera comune che oggi è satura  d'inquinamento elettrico, chimico, magnetico, spiritoso e mentale. Tramite la salita di alcuni per il maggior benessere di tutti.   

Il progetto “40 vertici per un etere puro„ si iscrivono nel passo ecologico ed umanitario della Fondazione Essenia. Questo progetto è sorto in risposta ad un problema più grave che è un pericolo crescente attualmente, per l'umanità e la rintana molto intera: l'inquinamento elettromagnetico.

 

L'inquinamento elettromagnetico,

una piaga crescente

 

Migliaia di satelliti circondano la terra, il che forma una rete artificiale che satura l'atmosfera del pianeta. Questa saturazione incessantemente crescente è una delle cause principali delle molte malattie nervose ed ormonali che imperversano e non cessano di moltiplicarsi.    

Infatti, le onde elettromagnetiche, ormai onnipresenti, agiscono fortemente su noi, che creano disordini nei nostri ingranaggi interni, particolarmente nel nostro sistema nervoso ed ormonale.  

Ma ciò non si limita al piano fisico poiché indebolendo così le nostre difese immunitarie, l'inquinamento elettromagnetico altera fortemente anche il nostro psichismo; è per molto nell'aumento vertiginoso delle molte malattie mentali, del tasso di suicidio, dei disordini emozionali in qualsiasi tipo, senza contare la scomparsa delle specie animali, vegetali e le grandi perturbazioni che questi regni viventi della natura subiscono ogni giorno.   

Purtroppo, forza è di constatare che questa peste mondiale non può essere fermata netto poiché è bene troppo avanzato ed il elettromagnetico è la fonte d'energia che alimenta tutti i settori d'attività del nostro mondo moderno e disciplina tutti i nostri mezzi d'esistenza.  

Tuttavia, esistono soluzioni che permettono di equilibrare quest'inquinamento diminuendola al massimo.  

Nella primavera del 2008, conformemente alla loro reputazione mondiale di terapeuti, Gli Esseni si è alzato ed ha deciso di attuare il loro "know-how" ecologico millenario attraverso il progetto: “40 vertici per un etere puro”.

Gli Esseni, ecologisti prima dell'ora

Nella loro visione ed il loro modo di essere al mondo, Gli Esseni ha sempre tenuto conto ed integrato dell'esistenza di un mondo superiore, che agisce ovunque all’unisuono con lui. Così, come i satelliti possiedono le loro antenne di diffusione sulla terra, questo mondo superiore la possiede anche antenne sulla terra: gli alti vertici delle montagne incoronate.  

Bene prima che gli uomini pensino di tessere lo schermo di una rete di comunicazione artificiale, le alte montagne - così che i grandi alberi - formavano già una vasta rete di comunicazione sottile. Attraverso questa rete telepatica, gli uomini sapevano comunicare tra loro, oltre ai limiti del corpo fisico; i loro pensieri erano vivi e portati dalle correnti luminose che circolano attraverso gli alti vertici ed i grandi alberi.  

Gli Esseni, come tutti i popoli primi, sono i custodi di questa antica conoscenza e di questa buona educazione in armonia con l'universo, la natura ed i mondi superiori. È un'altra dignità per l'uomo il fatto di essere un amico fedele e rispettoso di tutti i regni della vita che lo portano e gli danno la vita in sovrabbondanza. Tale è la base, la base anche di ogni ecologia autentica.

“40 vertici per un etere puro”,

un'alternativa ecologica ed umanitaria

 

È su questa base profondamente ecologica ed umanitaria che la Fondazione Essenia ha posto il progetto “40 vertici per un etere puro”, fortemente sostenuta da Essenia Europa.  

Grazie alla loro Alleanza con i mondi superiori, vivificata di secoli in secoli dalla loro tradizione, Gli Esseni contemporanei hanno ricevuto la conoscenza ed il "know-how" pratico che permette di contrastare ed equilibrare la piaga dell'inquinamento elettromagnetico. 

 

Il progetto consiste dunque nel porre al vertice di 40 montagne del mondo intero “una actinolite”, pietra verde alle proprietà uniche al mondo e che è stata offerta alla Nazione Essena contemporanea dall'Arcangelo Raffaele. Dovrà essere circondata di quattro tourmaline - delle pietre nere di protezione.

 

L’actinolite ha la capacità di conservare in memoria tutto e questo è divino, puro ed eterno e di irradiarlo negli eteri sottili. Così, con il suo legame permanente con un mondo superiore, ha la capacità di riattivare la rete di comunicazione sottile della Terra. In questo modo, gli uomini degni possono nuovamente comunicare tra loro grazie alle correnti luminose che circolano attraverso gli alti vertici delle montagne ed i grandi alberi. Si tratta là di salvaguardare la dignità dell'uomo e la sua facoltà di comunicare in modo diverso che con mezzi artificiali di cui è dipendente e tributario. È un'opera di beneficenza, un aiuto umanitario autentico.

 

Per quanto riguarda le tourmaline, con il loro magnetismo potente, hanno la capacità di assorbire un grande numero di onde elettromagnetiche nell'atmosfera; non soltanto quelle emesse dai satelliti ma anche le correnti di pensiero e gli stati d’animo negativi emessi dagli uomini. Le tourmaline sono organi molto attivi nel grande organismo vivente ed intelligente della Terra - che Gli Esseni e tutti i popoli primi hanno venerato come essendo la Madre del mondo. Così facendo, favoriscono l'azione costante dell’actinolite ed allo stesso tempo, puliscono e purificano l'atmosfera della Terra. È per questo che, devono essere cambiate ogni cinque anni.